Dott.ssa Cristina Lanza - Psicologo Psicoterapeuta Roma - Life & Wellness Coach
389 47 22 180 dott.lanza@gmail.com

Cambiare gli altri…oppure no

Spesso desideriamo che gli altri cambino e che lo facciano secondo le nostre aspettative. Gli altri, invece, resistono a queste nostre richieste e questo genera in noi frustrazione. Perché non possono semplicemente accettare il cambiamento? La verità è che noi non possiamo cambiare gli altri, non possiamo esercitare un controllo su di loro. Dobbiamo accettare che non possiamo avere il controllo delle altre persone, di ciò che fanno e di ciò che sono, così come non possiamo avere il controllo dell’intera nostra vita. Dobbiamo lasciar andare questa illusione.

Un esempio di ciò si rivela quando si diventa genitori: in un primo momento si ha l’impressione di avere un totale controllo sulla vita dei figli attraverso il cibo, i vestiti, il gioco, ecc. Pensiamo di plasmarli negli individui che vorremmo diventassero. Man mano che crescono, viviamo la frustrazione di vedere che spesso non si comportano come vorremmo, non sono interessati a ciò che a noi piacerebbe, non sempre accolgono i valori in cui noi crediamo, non sempre concordano con ciò che diciamo. Questo perché i figli sono individui a sé, indipendenti, capaci di diventare ciò che loro vogliono diventare. I genitori possono avere una influenza su questo ma non il controllo. In verità, non si ha mai un vero controllo sui figli, neanche dopo la nascita. Noi possiamo controllare l’ambiente in cui li facciamo vivere ma loro avranno un proprio modo di interiorizzarlo, ogni bambino reagirà in modo diverso.

Questo è vero per tutte le persone che incontriamo nella nostra vita. Non possiamo esercitare un controllo su di loro. Possiamo solo influenzarle ed esserne influenzati.
Lasciate andare il desiderio di avere controllo sulle persone e di volerle cambiare. La loro resistenza è naturale. Concentratevi su voi stessi. Siate un esempio per gli altri. Se gli altri vi osserveranno potranno decidere di innescare il proprio cambiamento senza che siate voi ad imporlo.

 

Photo Credits: Pixabay