Dott.ssa Cristina Lanza - Psicologo Psicoterapeuta Roma - Life & Wellness Coach
389 47 22 180 dott.lanza@gmail.com

All’origine della salute con Antonovsky e l’approccio della salutogenesi

La Salutogenesi – da salus, salutis = salute e genesi = origine, inizio, derivazione – si occupa delle “fontidella salute ossia risorse individuali e processi che promuovono la salute. Secondo questo approccio, ci collochiamo tutti lungo un continuum salute-malattia e in qualsiasi punto di questo continuum ci troviamo (più o meno sani, più o meno malati) disporremo sempre di risorse per spostarci verso il polo della salute. La domanda fondamentale da porci non è “quali sono le cause della malattia e come si possono prevenire?” ma “quali sono le fonti della salute, come si crea e come può essere rafforzata?”.

Nella Salutogenesi la ricerca è orientata allo studio dei fattori complessivi di salute: fisici, mentali, sociali e spirituali. Secondo Aaron Antonovsky, padre dell’approccio salutogenico, la capacità di spostarci verso una condizione di salute o malattia dipende dalle Risorse Generali di Resistenza, ossia le capacità di una persona o di una collettività di far emergere le proprie risorse con cui fronteggiare fattori di stress.

Tali Risorse Generali di Resistenza fanno riferimento a 3 fattori, che nell’insieme compongono il Senso di Coerenza uno dei principali indicatori di salute, e che sono:

  1. SENSO DI COMPRENSIBILITA’ si riferisce alla capacità di capire ciò che accade nel proprio ambiente e di riordinare gli avvenimenti all’interno di un quadro coerente. Chi capisce cosa gli sta accadendo riesce ad affrontare meglio le situazioni più difficili;

  2. SENSO DI AFFRONTABILITA’ secondo cui la sensazione di poter esercitare un controllo – seppur minimo – sugli eventi all’interno di situazioni difficili è strettamente legata alla consapevolezza di possedere le risorse necessarie per affrontare tali eventi. Esercitare un controllo aiuta a vivere meglio e in maniera più salutare;

  3. SENSO DI SIGNIFICATIVITA’, trovare un significato agli eventi che accadono genera una forte motivazione ad affrontare la vita e ad impegnarsi nelle cose.

Il tipo di equilibrio tra questi tre fattori influisce sul livello di salute.
Secondo Antonovsky, dunque, una persona con un forte Senso di Coerenza – per cui il mondo è comprensibile, prevedibile e ricco di significato – è in grado di reagire alle situazioni stressanti percependole come sfide e momenti di crescita personale, attivando le proprie risorse di resistenza per affrontare tali sfide che assumeranno un significato e che richiederanno impegno e sforzo. Chi, invece, non possiede un Senso di Coerenza adeguatamente sviluppato, si sentirà sopraffatto.

L’approccio salutogenico, dunque, ha come obiettivo quello di rafforzare il potenziale di salute delle persone, considerato che una buona salute è una determinante fondamentale di una vita felice e produttiva.

[Articolo liberamente tratto da A salutogenic interpretation of the Ottawa Charter]

 

 

 

 

Photo Credits: Faye Cornish/Unsplash