Dott.ssa Cristina Lanza - Psicologo Psicoterapeuta Roma - Life & Wellness Coach
389 47 22 180 dott.lanza@gmail.com

10 Suggerimenti per regalarsi e regalare libri

Siete entrati nel vortice del Natale? Quello che ogni anno vi risucchia tra regali da fare, cene e pranzi da organizzare, auguri da distribuire…è il momento dell’anno in cui si moltiplicano le guide per semplificare ognuno di questi aspetti. Ho quindi pensato di lasciare anche io il mio contributo, suggerendo una selezione di libri da regalare a voi stessi (perché è bello anche gratificare se stessi) o da far trovare sotto l’albero alle persone amate. Si tratta di libri che ho letto nel corso di quest’anno e che, per un motivo o per l’altro, mi hanno lasciato un segno insegnandomi qualcosa, suscitandomi una riflessione o inducendomi a qualche nuova abitudine. Spero possiate trovare ispirazione.

1) LE EMOZIONI CHE CURANO di Erica Francesca Poli

Partendo dalle ricerche più aggiornate nell’ambito della neurofisiologia e delle scienze della psiche, Erica Poli, psichiatra e psicoterapeuta, indaga la potente interazione tra mente e corpo nei processi di guarigione, elaborando una “medicina delle emozioni” in grado di curarci. Un campo pieno di fascino, che ha mutato il paradigma medico e psicoterapico ponendo al centro della comprensione della salute e della malattia una intelligenza corporea integrata a più livelli, tra mente, cuore e corpo. Così come lutti, traumi violenti, abbandoni, possono distruggere individui e segnare intere famiglie, allo stesso modo – ci spiega Erica Poli – esistono esperienze emotive di riparazione in grado di catalizzare un processo che possiamo davvero definire di “guarigione”, capace di ripristinare l’armonia di psiche e corpo. “Sentire le emozioni, incontrarle, attraversarle, sperimentarle primariamente nel corpo, dare loro un nome, quindi comprenderle nei molteplici significati che veicolano e utilizzarle come strumenti di consapevolezza di sé, dell’altro, della relazione, della malattia e della salute: questo è il percorso che può condurre dalla prigione dei copioni che si ripetono alla libertà di poter finalmente affrontare quel che si sente e quel che accade”. Con la sua voce calda ed empatica, la dottoressa Poli ci guida alla scoperta di questo nuovo approccio terapeutico, regalandoci anche una serie di esercizi da provare in prima persona per sviluppare progressivamente il nostro sentire e sperimentare così il potere trasformativo che le emozioni, vissute apertamente e accolte, hanno per ciascuno di noi.

2) FATTORE 1%. PICCOLE ABITUDINI PER GRANDI RISULTATI di Luca Mazzucchelli

Che ti piaccia o no, oggi sei il risultato delle abitudini che hai adottato negli ultimi cinque anni e tra cinque anni sarai il risultato di quelle che decidi di fare tue da oggi. Fumi venti sigarette al giorno o fai sport? Mangi al fast-food o a casa cucinando sano? Ascolti i sentimenti spiacevoli o li eviti? Dedichi le ultime ore della tua giornata ai social o alla lettura? Le abitudini sono quella forza invisibile che lentamente e senza tregua determina la tua persona, dà forma alla tua identità e all’immagine che gli altri hanno di te. Ecco perché sono così importanti. La buona notizia è che possono essere studiate, sviluppate e modificate e che, grazie ad esse, puoi realizzare quello che desideri essere. Insomma, puoi sfruttare il loro potenziale per abbandonare le abitudini sbagliate e adottare quelle vincenti. Fattore 1% presenta un metodo innovativo per trasformare, passo dopo passo (un 1% alla volta appunto), i comportamenti che per te sono importanti in azioni facilmente ripetibili, quindi in abitudini forti e sostenibili nel tempo.

3) CLOROFILLATI. RITORNARE ALLA NATURA E RIGENERARSI di Marcella Danon

Stare all’aperto ci fa bene perché il nostro corpo, muovendosi nell’ambiente naturale, scarica elettricità statica, neutralizza tossine, dissolve ormoni dello stress, regolarizza le funzioni cardiocircolatorie. Gli innumerevoli benefici sono anche sul piano psicologico: scarichiamo emozioni, chiariamo la mente, rigeneriamo l’attenzione, prendiamo più efficacemente decisioni, elaboriamo soluzioni e idee. Proprio oggi dunque, che viviamo così lontani dai ritmi e dai modi con cui siamo cresciuti come specie, è necessario più che mai imparare ciò che la Natura ha da insegnarci, riappropriarci della sua saggezza evolutiva. Andare in natura sarà un po’ come tornare a casa, per ristorarsi, rincuorarsi e ricaricarsi. “Biofilia” si chiama l’innata tendenza a concentrare il proprio interesse sulla vita, ed è quella che si risveglia e stimola quando usciamo dai paesaggi costruiti e artificiali in cui siamo ormai immersi per la maggior parte del tempo. Scritto da una dei primi e più apprezzati ecopsicologi italiani, «Clorofillati» è un richiamo allo star bene e alla ricerca di una via verso l’energia e la vitalità che ci spettano. Con le sue numerose proposte di tecniche, esercizi e attività che ci immergono nella natura, è un invito a ricordarci che possiamo vivere meglio quando stiamo solidamente ancorati alle nostre radici legate alla terra.

4) I MIEI MARTEDI’ COL PROFESSORE di Mitch Albom

Un mentore, non esattamente un amico, ma qualcuno particolarmente saggio, paziente, spesso più vecchio di noi, che ci capisce proprio quando nessun altro sembra riuscirci. Per Mitch Albom questa persona è stato il suo professore dell’università, Morrie Schwartz, che quasi vent’anni prima incontrava nel suo ufficio ogni martedì. Come accade spesso, dopo la laurea studente e insegnante si sono persi di vista. Ma il destino regala ad Albom una seconda opportunità: dopo aver visto casualmente un programma televisivo dove veniva intervistato proprio il suo vecchio professore, Albom decide di andarlo finalmente a trovare. Trascorreranno così insieme quattordici martedì, come ai tempi dell’università, negli ultimi mesi che precedono la morte di Morrie. Sarà l’ultima lezione, la più importante di tutte, quella sulla vita. Un libro illuminante e pieno di parole di saggezza, sul vero significato dell’esistenza.

5) THE GAME di Alessandro Baricco

Quella che stiamo vivendo non è solo una rivoluzione tecnologica fatta di nuovi oggetti, ma il risultato di un’insurrezione mentale. Chi l’ha innescata – dai pionieri di Internet all’inventore dell’iPhone – non aveva in mente un progetto preciso se non questo, affascinante e selvaggio: rendere impossibile la ripetizione di una tragedia come quella del Novecento. Niente più confini, niente più élite, niente più caste sacerdotali, politiche, intellettuali. Uno dei concetti più cari all’uomo analogico, la verità, diventa improvvisamente sfocato, mobile, instabile. I problemi sono tradotti in partite da vincere in un gioco per adulti-bambini. Perché questo è “The Game”.

6) LA PROFEZIA CHE SI AUTOREALIZZA. IL POTERE DELLE ASPETTATIVE DI CREARE LA REALTA’ di Davide Lo Presti

Come può una semplice pillola di zucchero, produrre effetti realmente benefici? In che modo, l’idea di non essere all’altezza di un compito può finire col sabotarci? Insomma: in cosa consiste, esattamente, il fenomeno della “Profezia che si autorealizza”? In questo libro, per la prima volta, attraverso i più autorevoli studi scientifici vengono svelati i meccanismi che portano le nostre aspettative a produrre effetti reali. Il fine del libro è di spingere il lettore a utilizzare nella propria vita questo “incantesimo”, per diventare artefice del proprio destino e non restare vittima inconsapevole delle proprie errate convinzioni, o dei tanti Oracoli Moderni che ci circondano. Gli accattivanti ‘case study’ tratti dalle biografie di importanti personaggi come Steve Jobs, i Beatles e Jimi Hendrix, nonché i molteplici riferimenti alla cultura pop, come il film Matrix, Il Mago di Oz o Google, ne rendono la lettura non solo utile, ma anche estremamente piacevole.

7) ENDURANCE. UN ANNO NELLO SPAZIO, UNA VITA DI SCOPERTE di Scott Kelly

Il 27 marzo 2015, dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, viene lanciata la navicella Sojuz TMA-16M, destinazione ISS, la Stazione Spaziale Internazionale che dal 1998 orbita a 400 chilometri dalla Terra. A bordo, oltre ai due cosmonauti russi Michail Kornienko e Gennadij Padalka, c’è l’astronauta statunitense Scott Kelly. Non è certo la sua prima missione, ma questa volta dovrà compiere un’impresa mai realizzata da un americano: trascorrere un anno intero nello spazio e sottoporsi a test medici sugli effetti dei voli interplanetari di lunga durata. Un’avventura straordinaria, costellata di momenti indimenticabili – emozionanti passeggiate nello spazio, stupefacenti aurore boreali, albe e tramonti mai visti -, ma eccezionalmente impegnativa dal punto di vista psicofisico. Lassù, infatti, viaggiando a una velocità di 28.000 chilometri orari, Kelly e gli altri membri dell’equipaggio che si sono avvicendati al suo fianco in quei dodici mesi, tra i quali l’italiana Samantha Cristoforetti, si misurano quotidianamente con sfide estreme: isolati da tutto e da tutti, devono affrontare le conseguenze dell’assenza di gravità, il rischio che il più piccolo inconveniente possa trasformarsi in tragedia, il disagio della convivenza forzata in ambienti claustrofobici e, soprattutto, l’irrimediabile lontananza dagli affetti più cari. Ma oltre al toccante elenco delle cose «terrestri» di cui ha sentito maggiormente la mancanza, il racconto di Kelly trabocca di autentico entusiasmo per la spedizione e di quell’amore per la conoscenza che lo ha spinto a sperimentare per un anno la propria capacità di sopravvivenza in condizioni pressoché proibitive, contribuendo così a rendere sempre più concreta e prossima la realizzazione di un altro grande sogno dell’umanità: il viaggio su Marte.

8) A LIBRO APERTO. UNA VITA E’ I SUOI LIBRI di Massimo Recalcati

Se ci sono libri che ci cambiano la vita, è perché sono in grado di svelarci il segreto che è racchiuso in noi, di far risuonare l’enigma che ciascuno di noi è per se stesso. Un incontro è un evento che taglia il percorso di una vita rendendola diversa da com’era prima. Per questo ogni vero incontro è un incontro d’amore, perché ci trasforma. E, come ci trasformano le persone in carne e ossa, ci trasformano anche le idee e le parole. Sono esistite, per ciascuno di noi, letture che hanno cambiato radicalmente la nostra vita, che l’hanno resa diversa da prima. Perché quel libro mi scuote? Forse perché in esso trovo le risposte o le domande che mi attraversano. In questo senso, leggere non è solo conoscere altri mondi e altre vite, ma è anche incontrare inaspettatamente pezzi del nostro mondo e della nostra vita. Un libro è importante quando mostra i miei fantasmi, quando affonda, per qualche ragione obliqua, nel mio essere più riposto, sorprendendomi e rivelandomi quello che sapevo già ma che non avevo ancora le parole per dire. In queste pagine Recalcati racconta tutta la profondità di questa esperienza, aprendo anche lo scrigno dei suoi personali incontri di lettura e mostrandoci come leggere non sia erudizione, accumulazione, ma un modo per offrire alla vita l’occasione di un incontro con la parte più segreta di se stessa, rendendo possibile il suo rinnovamento, la sua espansione, l’acquisizione di una forma nuova. Perché un incontro con un libro è un incontro d’amore.

 

9) LA FORZA DI VOLONTA’. PERCHE’ E’ IMPORTANTE E COSA PUOI FARE PER MIGLIORARLA di Kelly McGonigal

Questo libro spiega cosa sia la forza di volontà e come possa essere sfruttata per migliorare la nostra salute, il nostro benessere e la nostra produttività. A chiunque voglia fare un cambiamento nella propria vita, che si tratti di perdere peso, conquistare una solidità finanziaria, ridurre lo stress, smettere di rimandare, diventare un genitore migliore o raggiungere un traguardo personale, questo libro fornisce un programma e strategie per identificare gli obiettivi, fortificare l’autocontrollo e compiere cambiamenti duraturi. La psicologa Kelly McGonigal si occupa di aiutare le persone a gestire lo stress e i cambiamenti nella vita. Per anni ha osservato i suoi studenti lottare strenuamente per riuscire a gestire e mantenere fermi i propri propositi e si è resa conto che quello che le persone pensano riguardo alla ‘forza di volontà’ spesso è di ostacolo nel raggiungere l’obiettivo. Considerare la forza di volontà come una virtù, per esempio, può far allontanare le persone dalle migliori intenzioni. Per comprendere e avere un quadro chiaro di che cosa è la forza di volontà, come funziona e perché è importante, Kelly McGonigal conduce il lettore a considerare i meccanismi biologici, le trappole mentali e i fattori sociali che la influenzano. La nostra capacità di controllare l’attenzione, le emozioni, i desideri e i comportamenti, per esempio, ha un peso sulla nostra salute, ma anche sulle nostre condizioni finanziarie, sulle relazioni che teniamo e sul successo professionale che cerchiamo. D’altra parte, l’autrice sostiene che la forza di volontà sia una sorta di disciplina, quindi si può apprenderla e migliorarla.

10) WALDEN. VITA NEL BOSCO di Henry D. Thoreau

Come può un libro all’apparenza così remoto nel tempo e nello sguardo sul mondo parlare come pochi altri al nostro presente? “Walden” è infatti il resoconto di due anni di vita solitaria che Henry Thoreau trascorse fra il luglio del 1845 e il settembre del 1847 nella campagna del Massachusetts. E tuttavia è il testo a cui oltre un secolo dopo si ispireranno i movimenti ecologisti e ambientalisti di mezzo mondo. Un semplice diario, che all’esperienza intima unisce la descrizione della vita quotidiana, materiale, fatta di suoni, silenzi, paesaggi reali e immaginari, è per contrasto una riflessione sull’economia, sulla politica, sulla democrazia, sugli Stati Uniti, che in quegli anni si vanno formando come potenza. Tra le righe in cui la penna di un maestro mette in scena la semplicità della vita fra i boschi, scopriamo anche perché Thoreau è l’autore cui si rifaranno Gandhi e le controculture contemporanee. “Walden” è un’opera inafferrabile e battagliera che ha saputo diventare la bibbia dell’anticonformismo, del rifiuto delle leggi ingiuste e di una vita sobria e immersa nella Natura.

 

Se desideri acquistare questi libri, fai clic sui link contenuti nell’articolo. Sito affiliato Amazon. Tutti i libri che ti propongo sono letture fatte direttamente da me e scelte liberamente.